Incontri del Sabato

… in verità ogni passo del pensiero
altro non è se non il contributo allo sforzo
volto a far si che l’uomo, pensando
trovi il sentiero della propria essenza …

(Heidegger, In cammino verso il linguaggio)

QUESTIONI FILOSOFICHE è una rassegna di divulgazione della filosofia con incontri aperti a tutti il cui obiettivo è dare spazio alle idee e discuterle assieme.
Siamo attivi dal 2012 e abbiamo già proposto percorsi tematici sulla conoscenza, l’etica, la metafisica e sul problema della verità.
‘Cosa ci facciamo qui?’
Chi di noi non si è mai posto questa domanda? Tutti noi, continuamente, pensiamo. Alcuni dei nostri pensieri sono domande e alcune domande, come questa, continuano a tornare. I filosofi esplorano le possibilità e i limiti del nostro pensiero. E formulano le domande che tutti continuiamo a porci in nuove e interessanti maniere.
Aristotele disse che l’origine della filosofia sta nella meraviglia, che ci conduce a porci domande come queste. Secondo Alfred Whitehead, se i filosofi hanno fatto del loro meglio per misurarsi con le domande che si sono posti, la meraviglia rimane.
I nostri incontri sono aperti a tutti quelli che si meravigliano e sono curiosi di vedere dove ci conduce il pensiero, per poi continuare a meravigliarsi.
Questioni Filosofiche 2019/2020
diamo spazio alle idee – VIII ciclo

in tutti i sensi

incontri di filosofia per tutti
Quanto e quando possiamo fidarci dei nostri sensi? Esiste una conoscenza puramente sensoriale? Ci sono sensazioni o dati di senso fondamentali? Un profumo, un sapore, un suono, un tocco, un’immagine
provocano emozioni e stati d’animo, evocano pensieri e ricordi, modulano in noi umori e sentimenti. Ma noi sentiamo solo con i cinque sensi? Cosa vuol dire sentire? Il sentire costituisce una dimensione potente
dell’esperienza che facciamo di noi stessi e del mondo. Perché usiamo espressioni come “senso estetico”, “senso morale”, “senso interno”? Potrebbe essere l’immediatezza la cifra caratteristica del sentire?
Queste sono alcune delle principali domande alle quali cercheremo di dare una risposta, a partire da diverse tradizioni ed ambiti della filosofia nei 12 incontri dell’ottava edizione della rassegna Questioni Filosofiche.
Programma:
5 ottobreFabio Grigenti
titolo: Aisthesis e percezioni. I due paradigmi del sentire
26 ottobreLuca Vanzago
titolo: Toccanti visioni. Sull’affettività della vista
16 novembreRiccardo Martinelli
titolo: Harmonia mundi. Metafore del sonoro tra antichità e mondo moderno
30 novembre – Rosalia Cavalieri
titolo: Divagazioni sull’intelligenza del naso. Alla riscoperta di un senso negletto
14 dicembre – Nicola Perullo
titolo: Il gusto non è un senso ma un compito. L’esperienza dell’alimento secondo l’estetica ecologica
11 gennaio – Martino Dalla Valle
titolo: La profondità è nascosta in superficie. La filosofia del tatto di J.-L-Nancy
1 febbraioMarzia Soavi
titolo: Dati di senso. Il sogno della conoscenza infallibile
22 febbraio – Alfredo Paternoster
titolo: Faccio, dunque vedo. Nuove teorie e vecchi problemi in filosofia della percezione
7 marzoMarcello Ghilardi
titolo: Metamorfosi del senso. Sensazione e percezione nel buddhismo
28 marzo – Barbara Santini
titolo: L’intuizione dell’animo. Gli interrogativi sul senso interno in Kant
18 aprile – Mariagrazia Portera
titolo:  La bellezza è nei geni di chi guarda? Darwin, l’evoluzione e il senso estetico
9 maggio – Roberto Mordacci
titolo: L’armonia del giusto. Piccola storia del senso morale
segui la pagina facebook di questioni filosofiche
https://www.facebook.com/questionifilosofiche/
e la pagina twitter
https://twitter.com/quefil